Posts tagged 'Second Life'

Facebook, "Diamo i numeri!"

facebook_070808_ms

A soli 5 anni dalla fondazione del noto social network che ha fatto tanto discutere di se, facebook può vantare oggi più di 200.000.000 di utenti attivi! Come confermato anche da Alberto Forni in un recente articolo pubblicato su WIRED, gli utenti attivi sono più o meno l’intera popolazione di Italia, Francia e Germania insieme, compresi i bambini! La crescita di iscrizioni è spaventosamente alta, fino a raggiungere l’attuale ritmo di circa 41.666 nuovi iscritti all’ora, in confronto agli appena 15.120 neonati che vengono alla luce in tutto il mondo!

Ma qual è il segreto di tanto successo? Pensate che ogni mese vengono pubblicati da questa mega nazione del web circa 850.000.000 di immagini delle quali 27 miliardi di Kb sono foto imbarazzanti di gente ubriaca. Questo nonostante le numerose polemiche riguardanti la violazione della privacy. A tal proposito va citato l’episodio di qualche tempo fa, quando due studenti del MIT riuscirono a scaricare ben 70.000 profili, semplicemente utilizzando uno shell script automatico.

Sempre secondo WIRED, il famoso social network viene utilizzato “quotidianamente” per ben 3 Miliardi di minuti, pari a circa 5700 Anni!!! In un anno quindi diventano più di 2 Milioni di anni spesi a commentare frasi spesso insensate e sfogliare foto di amici a volta sconosciuti!!!

Ma riesce veramente nel suo scopo di far socializzare? Cameron Marlow, famoso sociologo, ha pubblicato interessanti dati in un articolo di The Economist, differenziati anche per sesso e per numero di commenti postati ogni giorno.

Inoltre la presenza di un adeguato sistema di ricerca, permette non solo di effettuare nuove conoscenze, ma anche di riscoprirne di vecchie e mai abbandonate nella propria mente.

Nonostante però le numerose difficoltà che possono sorgere e il problema della violazione di privacy, il quale,  spesso crea paure alimentate da giornali e tg che non sempre sanno di cosa stiano in realtà parlando, facebook si è rivelato un ottimo strumento sociale, da non paragonare ad altri strumenti come ad esempio Second Life, del quale abbiamo già discusso in un articolo tempo fa.

Francesco Pizzo

4 comments maggio 9th, 2009

Il fenomeno Second Life, reale o virtuale?

E’ impossibile poter parlare di web 2.0 senza dover citare il fenomeno, oramai dilagante in quasi tutto il mondo occidentalizzato, di Second Life!
Second Life come molti sapranno è una realtà virtuale tridimensionale, sviluppata dai “Linden Lab” alla quale chiunque collegato alla rete può accedere.
Così come induce a far pensare il nome, second life da la possibilità ad ogni utente di crearsi una seconda vita virtuale, tramite una propria trasposizione fisica (gli Avatar) e poter interagire con gli utenti di tutto il mondo. Second Life è un mondo virtuale ma non troppo, infatti i dollari simbolici che vengono utilizzati (Linden Dollar) hanno di virtuale ben poco, detengono infatti un proprio cambio di moneta rispetto al dollaro americano e possono fruttare ingenti guadagni come nella vita reale. Sono infatti già molte le multinazionali, gli stilisti (un esempio è Giorgio Armani che ha aperto uno store in Second Life) o addirittura i politici (Obama negli USA ma anche Antonio Di Pietro in casa nostra) che hanno fatto di questa “seconda possibilità di vita” una “seconda possibilità di guadagni”!
Tale fenomeno però accende spesso caldi dibattiti, ci sono state infatti numerose critiche da parte di psicologi che ritengono molto pericoloso l’effetto che SL sta avendo sulla società mondiale, in particolare tutto ciò potrebbe paradossalmente portare ad una crisi nella comunicazione reale che sfocerebbe nell’alienazione individuale.
In contrapposizione a tali critiche vi è però l’effetto che si sta registrando nel mondo scolastico ed accademico; diverse università, istituti linguistici e scuole hanno saputo fare di questo “nuovo mondo” il luogo ideale presso il quale trasferire tutte le attività che normalemte venivano effettuate in sede.
Rimane quindi un dubbio atroce, cosa accadrà in futuro? Saremo tutti chiusi in mini-appartamenti, collegati alla rete in stile “Matrix” nella quale poter svolgere tutte le attività della nostra vita? E se ciò accadesse, nascerebbero guerre ed infelicità anche in Second Life? Ci sarà un futuro Morpheus a liberarci da tale schiavitù?
Personalmente non so cosa accadrà, ma una vita con tutti i suoi problemi per me basta e avanza!
Francesco Pizzo

2 comments marzo 8th, 2008


We Want You!

Donation

PayPal - The safer, easier way to pay online!

Flash news

Categorie

Link:

Ci trovi anche su:




Tag Cloud

Accessibilità Acer ActionScript Adobe Ajax Anonymous Apple Banda larga Bing Blog Bluetooth Browser Buzz Cisco Computer Cydia Diritti Digitali E-learning E-mail Facebook Firefox Flash Flickr Gmail Google Intel internet iPad iPhone Mac Microsoft MountainView Mynetsfera Opensource Second Life tablet Touch Screen Video-Sharing W3C Web 2.0 Windows Wired X-Box yahoo YouTube

Progetti:

Non riesci a visualizzare questo video? Guarda direttamente da youtube!

free advertising